domenica 8 gennaio 2012

Cosa c'è che non ti piace di mia mamma?



Mi sento solo e sono costretto a stratagemmi famelici per farmi compagnia: faccio spinning sulla graziella piombata a fondo fiume, o mi metto il casco da scooterone e fingo che sia venuto a trovarmi Jenson Button, Ho provato a cambiare ad essere più aperto, a fare amicizie vere ma Alberto Castagna ha cancellato il mio numero e non risponde nemmeno agli sms, tramite facebook ho mandato 194 inviti a donne mature per l’evento “se ti sborro in faccia poi ripeghi tu le lenzuola?” e nessuna mi ha risposto, perché tutto questa diffidenza?è di amicizie che ho bisogno.

Anche ammettendo che ci sia qualcosa che non va in me, non capisco perché mio nipote non abbia gradito il mio regalo per la befana: un test per l’hiv.
Forse dovrei accettare la mia situazione, dopotutto essere soli ha i suoi punti di forza: fingersi albero di natale tirandosi fuori i coglioni e colorandoli di rosso con smalti ad acqua, posizionare Gesù bambino all’interno del modellino Burago Lamborghini nel presepe senza essere tacciato di fare il gioco degli ebrei con 33 anni di anticipo.

(post scritto a quattro mani con il sosia di una bolla immobiliare, giosue quadrini)

5 commenti:

  1. In te non c'è nulla che non va. Sei perfetto.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Mi sono cagato addosso,non ho carta e non posso permettermela dopo aver dilapidato i soldi a texas hold'em perdendo un all in al buio,il meglio noto all in Bocelli.basta cambiare il patroninmico per eiaculare come Peter North?

    RispondiElimina
  4. e guarda un pò ?!? Orvieto.

    RispondiElimina
  5. Non ho capito cosa è successo tra la quarta e la quinta.

    RispondiElimina