sabato 29 maggio 2010

non sono frocio, altrimenti Bur mi pubblicava


Stavo radendo il pube alla ragazza del mio migliere amico, quando lui all'improvviso rincasa con alcune decine di secondi d'anticipo. Nella foga di quegl'attimi caccio l'uccello e lo ficco in bocca alla ragazza, non volevo mica farmi prendere per frocio, dal mio migliore amico, come uno di quelli che con le ragazze parla delle Tendine della doccia di ikea o delle statine dell'ultimo prelievo.

Nonostante lo spavento preso, ad entrare in camera era solo la madre, a quel punto vengo in faccia alla figlia e mi scuso per l'accaduto, La madre ha una reazione inaspettata prende la figlia a ceffoni, Non devi ingogliare prima di cena quante volte te l'ho detto!.

La figlia ha comuqne il trofeo delle mestruazioni da brandire sul copridivano, quindi la madre si scusa. Io non credo alle mie orecchie, faccio un passo indetro e mi calo di nuovo le mutande.

2 commenti:

  1. i bei copridivano croccanti di una volta... non ne fanno più così.

    RispondiElimina