mercoledì 21 gennaio 2009

Aspetta, Prendo le carie e ti seguo

- Riesce ad auto-causarsi il ciclomestruo quando vuole, come te quando espettori pastoso in metro.

\ Davvero? Puo gestirsi l’ovulazione con la sola volonta?

- Può difendersi o offendere rilasciando spore d’ovulo a getto come fosse un fon a pieno regime.

\ Ma tu l’hai saputo attraverso i schizzinosi autori dei blog pentecostali?

- Questa è quella che viene chiamata cortesia..lei me lo ha mostrato su mia richiesta, ieri notte.

\ Come è possibile? Tu non la conosci.

- Deduco che tu non colga il potenziale delle fotocopisterie e delle aggiunte di passi nel vangelo.

\ L’hai ingannata? Montando uno scritto falso?lo sai com’è ortodossa Non c’è che da vergognarsi.

- Lo sai come sono qua: ci si vergogna dell’intolleranza al lattosio, ma non del naplam. In mezzo c’era spazio per doccette oculari di fiotti neonatali che le lastricanvano il volto come una mappa di google heart con viuzze biancastre e col corso principale che arriva tutto filato nella pineta tricologica. C’è un piccolo centro commerciale sul declivo del setto nasale, abbarbicato nello scolare vischioso in transumanza si intravedeva anche un negozietto di vestiti della Benetton 0-0,12. linea d’abiti per spermatozoi.

\ Le sei venuto sulla pancia?e poi sui capelli?e poi sul sulla faccia?sei un porco..

- Ma dove vai mamma!torna devo finire..

3 commenti:

  1. molto bello. :D quel "mamma" finale fa ghignare bene.

    RispondiElimina
  2. Felice di rileggerti... Ti linko sul mio blog.

    Francesco.

    www.francescotrentani.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. è ufficiale: sei un mostro!
    dillo anche a quell'asparago sfuso del tuo alter ego quando lo vedi
    E salutami Tom, il più simpatico dei tre

    RispondiElimina